Atto 1 - L’idea

Era la notte del 25 marzo 2019. Io, come al solito ero davanti al PC, un pò programmare e un pò a bazzicare su internet.

L’orologio digitale di Windows batteva ormai le 3:00, la voglia di dormire era lontana e la curiosita che attanaglia le mie giornate molta. Mi imbattei in un video, uno dei tanti su “come ho smascherato il truffatore di Amazon” mi incuriosii, lo apri. Parlava di una delle piu famose truffe moderne “abbiamo il tuo pacco in dogana per sbloccarlo compila questo forum”. Tra me e me pensai, ma la gente è veramente così stupida da casta in queste truffe…( piccolo spoiler…SI )

Guardai il video…truffatori dal India che mandavano semplici messaggi con all’interno un link per recuperare email e password della vittima.

Su milioni di messaggi inviati, anche se una piccola parte di utenti ci fosse cascata, il bottino sarebbe stato ingente…mi chiesi, e se invece di privilegiare la quantitĂ  si priviligiasse la qualitĂ  della truffa? L’idea di poter attuare una cosa del genere iniziò a prendere forma nella mia mente…nasco in una famiglia abbastanza povera e i soldi sono sempre stati un mio pallino.


Atto 2 - La preparazione

Ormai l’idea di poter truffare delle person per fare soldi era instillata nella mia mente…come potevo fare a convincere piĂą persone possibili che stessero davvero parlando con con un utente amazon? i truffatori Indiani non puntavano sulla qualitĂ , ma sulla quantitĂ  di messaggi inviati, io volevo agire diversamente. Volevo truffare le persone che conoscevo cosi da avere maggior presa nelle loro menti.

L’idea era quella di creare un messaggio da inviare via sms a tutti coloro che abitavano nella provincia di Piacenza, la cittĂ  in cui vivo, con un range cosi ristretto il messaggio poteva essere personalizzato per le persone della provincia. Iniziai a indagare…

Bene…esiste un centro amazon a Piacenza, informazione estremamente utile e interessante.

come poterla sfruttare a mio vantaggio, forse dichiarando che il pacco è fermo nel centro amazon a Piacenza ? si…potrebbe andare, mi servono piĂą informazioni.

Ah, un altro centro a Castello, ancora piĂą interessante.

Prepariamo il messaggio…

Un messaggio di questo tipo incita l’utente a compilare un form…o a recarsi al centro amazon, chi si scomoderebbe ad andare al centro dove può arrivare il pacco a casa ?

Untitled

Atto 3 - L’attuzione

Ok, sono pronto…non resta che agire.

il messaggio è pronto, il target è individuato…come rubiamo i dati però ?.

Semplice ho creato un sito che è un collegamento fasullo ad amazon, un sito fake che sembra quello originale, ma che in realtà e governato da uno stupido ragazzino dalla sua camera da letto e non dal miliardario con la pelata che tutti conosciamo.

sembra quello originale ehhhh...NO non lo è.

Che succede quindi ? semplicemente una volta inseriti i dati e compilato il form vengono inviati in automatico al mio piccolo portatile da 500€.

Che ci facciamo con questi dati ?

niente…semplicemente ci facciamo regalare buoni amazon dal account della vittima al nostro, una volta ricevuti i buoni li convertiamo in BTC cosi da rendere il tutto irrintracciabile. ( ovviamente l’account amazon è fatto con dati falsi ecc per non essere tracciato, anzi penso che una volta finito buttero il mac…non vorrei essere tracciato dal IP )

Ok, ora basta agiamo.

Era passata ormai circa una settimana dal idea. Tutto era pronto, io anche volevo agire…e ho agito.

Cosa stavo rischiando? risarcimento totale e dai sei mesi a tre anni…in effetti leggere “giovane hacker truffa migliaia di piacentini, con un messaggi da amazon…arrestato, ora rischia la galera”

Sarebbe figo, però cerchiamo di non farci beccare.

Ora però…clicco vai !!

  • INVIA

Tasto premuto, inizia tutto da qui non si torna piĂą indietro.

Sono partiti 10k messaggi, punto di impadronirmi di circa 500€ ad utente con un guadagno totale stimato di 5.000.000 è già avete letto bene 5 Milioni di euro, è la stima massima che posso raggiungere, non tutti ci cascheranno e non è detto che tutti i messaggi arrivino. Però anche se solo 1000 persone ci cascassero cioè il 10% sarebbero 500.000 che non sarebbe male.

Ah, ho creato un bot in Python che fa tutto in automatico alla velocitĂ  di circa 0.5 secondi…quindi una volta avuti i dati mezzo secondo dopo ho i tuoi 500 euro.

Mi sono ripromesso che non controllero il wallet crypto per almeno una settimana. Un colpo e via se funziona sono a posto per la vita, se non funziona non ci sarĂ  una seconda volta.

Ci aggiorniamo tra una settimana.

Atto 4 - crolla il castello.

E’ passata ormai una settima e io non ho osato aprire il conto, ho solo deciso di effettuare una cambiamento nel bot che mi mandava i buoni amazon delle vittime. Ora non solo ricevevo un buono amazon di 100€ da chiunque avesse fatto l’accesso ma questo buono veniva convertito in Etherium e inviato al mio wallet crypto ( un modo per rendere il tutto meno rintracciabile, pensavo ).

Mi ero prefissato una settimana per tutta loperazione, e il giorno era ormai arrivato, dovevo cancellare tutte le mie tracce e sperando che tutto fosse andato come doveva andare ritirare anche il bottino.

Il bottino:

Accendo il pc, e mi dirigo verso metamask…se tutto fosse andato a buon fino avrei trovato diversi migliaia di euro in ETH altrimenti 0, niente di niente settimane di lavoro e di attesa per il nulla.

800 mila dollari…avevo tra le mani un wallet da 843 Ethereum…al disotto dei 5milioni ma mi avrebbero comunque permesso di togliermi qualche sfizio diciamo.

Ero eccitatissimo, non potevo credere che avesse funzionato stavo per diventare ricco…e senza aver fatto il benchĂ© minimo sforzo.

Qualcosa puzzava però…come era possibile che dopo tutte queste persone truffate non mi era arrivata nessuna segnalazione da Amazon…d’altronde convertire 800k di buoni Amazon in meno di una settimana non era una cosa cosi’ normale. Iniziai a preoccuparmi…dovevo subito scaricarmi tutti i soldi e metterli in un posto piu’ sicuro, fuori dalla rete…dovevo sbarazzarmi del computer e di tutto ciò che poteva incriminarmi.

Smontai il pc presi l’hardisk e lo distrussi, poi distrussi anche il pc.

Cancellai il mio profilo metamask e scaricai tutti gli ETH il un wallet fisico, sconnesso dalla rete.

cancellai il sito falso e anche tutti il codice che avevo usato per inviare le migliaia di messaggi.

Mi sentivo sicuro…non cera modo di potermi rintracciare.

Spensi tutto e andai a letto. Ero estasiato, dormire mi era davvero difficile…la felicita di potermi finalmente permetter una vita libera era tanta…ma quel dubbio su nessuna segnalazione di Amazon non mi faceva godere a pieno il risultato.

Passarono i giorni, stavo pianificando come utilizzare questi soldi senza essere sgamato.

L’idea…forse fin troppo ingenua era quella di trasferirsi a El Salvador, cittĂ  estremamente aperta al mondo crypto…che stupido che ero, ve lo immaginate un Luis 17 enne che si traferisce da solo con i suoi 800 mila dollari in sud America…

Preso dal ansia di organizzare la mia futura vita da latitante non controllai piĂą il wallet orami ero sicuro del successo della mia magnifica truffa.

Qualcosa stava per cambiare però.

Amazon si era accorta che qualcosa non andava e le miglia di segnalazioni di clienti che lamentavano di soldi spariti dai propri conti non aiutava.

Il castello crolla

Mi arrivo una notifica che i soldi nel wallet stavano sparendo.

Controllai subito, gli 800mila dollari erano diventai 50k.

Comera possibile ? avevo adottato tutte le precauzioni possibile come stava facendo Amazon a cancellarmi tutti i soldi. Chiesi ad alcuni amici loschi che mi fecero crollare il castello di false speranze che mi ero fatto.

Gli ETH sono monete che sono contenute in una BlockChain e che quindi sono sempre tracciate.

Amazon si era accorta che molti dei suoi buoni era stati convertiti…capi che le segnalazioni erano correlate. E in qualche modo riusci a recuperare tutti i soldi dalla BlockChain e restituirmi ai legittimi proprietari. Lo so perchè mi è stato detto da un amico il quale padre era stato truffato da me ( ovviamente lui non sapeva fossi stato io ). Ad oggi non so ancora come amazon abbia fatto, ma posso presumere che abbia tracciato i dollari convertiti in ETH e abbia fatto una richiesta di cancellazione del blocco dalla blockchain cosi da riconvertire le crypto in dollari che poi dal account amazon è riuscito a recuperare e restituire.

Non ne sono sicuro ma è la cosa più probabile.

Alla fine questo viaggio mi ha portato ben poco…un pc rotto e tante notti insonni…oltre ad un portafoglio vuoto esattamente come prima.

Almeno ho una storia da raccontare.

Sono passato dal niente a 800.000€ in poco più di una settimana. E sono tornato a 0 in nemmeno 2 giorni.

Questa è la fine della triste storia di come sono diventato un truffatore ricco, per poi ritornare ad essere solo un truffatore POVERO.