La religione ?

Sí, proprio così, la religione ha avuto un ruolo imprescindibile nella storia della nostra evoluzione, senza essa probabilmente non saremmo stati in grado di arrivare a governare il pianeta in cui viviamo.

Inciso

Questo NON è un testo religioso anzi, chi mi conosce sa bene come la penso sulla spiritualità, questo è un testo sull’importanza sociale e politica che quest’ultima ha avuto. Non intendo in alcun modo criticare chi pratica una qualsiasi religione

L’uomo è sempre stato attratto dall’ignoto, fin dalla sua nascita ha avuto il bisogno sfrenato di idolatrare qualcuno, le piante, gli animali, fino ad arrivare ad entità sovrannaturali come Cristo o i vari dèi Pagani. Questo ci ha dato una grande mano: se tutti gli uomini di un’antica tribù di raccoglitori cacciatori era formata al massimo da 100 persone ( questo a causa della memoria degli ominidi primitivi, che arrivavano al massimo ricordare questo numero di individui ), oggi la chiesa raduna sotto di sé miliardi di discepoli e credenti. Com’è successo che da 100 siamo passati a 1 000 000 000 ? Abbiamo sviluppato una memoria estremamente più ampia ? No, semplicemente non le conosciamo, ma l’unica sicurezza che abbiamo è quella di credere nella stessa cosa di avere uno stesso obiettivo. Questo viene chiamato Costrutto Sociale, migliaia di persone che si immaginano la stessa cosa, rendendola reale nelle loro menti.

Photo by Lukas Meier

L’uomo è l’unico essere vivente che riesce ad avere immaginazioni collettive, non esistono Dei nel mondo animale, non esistono religioni e non esistono costrutti sociali. Questo fa sì che gli animali non riescano a costituire gruppi estremamente numerosi, ma che anzi spesso preferiscano agire in solitudine.

Grazie alla religione l’uomo ha avuto la possibilità di credere in qualcosa di maggiore che lo ha portato a collaborare per un unico obiettivo.

Portandolo alla conquista del pianeta terra.